Festa della ciliegia: è dal 1999, che nasce a Siano la festa della ciliegia, un omaggio a questo frutto, tipico delle nostre campagne che è da sempre il segno distintivo della tradizionale azienda contadina locale.
La festa punta sul carattere di tipicità della nostra ciliegia ed in particolare sulla conservazione del ricco patrimonio vegetale originario. La promozione è la rivalutazione della "sciazza", ciliegia tipica della valle di Siano: durone di pezzatura media, dal colore rosso molto scuro, brillante, con polpa particolarmente consistente, spessa e croccante dal sapore agrodolce, gradevole e resistente alle manipolazioni. E' questo l'obbiettivo primario della festa che vedrà coinvolte le nostre piccole e grandi aziende produttrici, che proprio attraverso questo appuntamento avranno la possibilità di far conoscere ed apprezzare il prodotto anche fuori dei confini provinciali e regionali.
Un appuntamento che si consoliderà sempre di più nel tempo e che è entrato a buon diritto nel panorama nazionale degli appuntamenti, con prodotti di alta qualità e di raffinata produzione, ma che servirà alla nostra comunità per imporsi sui mercati nazionali, aprendo nuovi orizzonti all'economia locale e rilanciando il territorio.
Il periodo in cui si svolge la festa è la prima metà di giugno, per una tre giorni di convegni, dibattiti, mostre espositive e degustazioni.

Festa della ciliegia
Festa della ciliegia

Clicca per ingrandire
Festival Internazionale del Folklore: la manifestazione è l'occasione per il gran pubblico che accorre per proiettarsi attraverso la musica, i balli e i costumi dei partecipanti, nel loro mondo, nel loro paese d'origine. Se da un lato,quindi, da più parti si avverte un forte bisogno di recupero e riaffermazione delle specifiche identità culturali di ciascun popolo, dall'altro è quanto mai necessario che, nell'epoca della mondializzazione della comunicazione e dell'espressione, venga posta l'attenzione sul reale contributo che le diverse culture apportano alla crescita civile ed economica della comunità internazionale, dalla quale sono sempre più parte integrante. La manifestazione ha visto finora la partecipazione di diversi gruppi provenienti da tutto il mondo quali: Iscrinca (Ucraina), Siverko (Russia), Spiga Rossa (Italia), de Sonia Osoria (Colombia), Kud Moslavina (Croazia), A Cava da Serra (Brasile), Leyte Kalipayan (Filippine), Georgovia (Francia), Merani (Georgia), Gruppo Latino-Americano (Argentina).
Il periodo in cui si svolge la manifestazione in genere è la prima settimana di Agosto
.
Clicca per ingrandire

L'Infiorata: questo tipo di celebrazione risale agli anni trenta; un'anziana donna umbra sulla scorta di sentimenti di devozione e di fede, fu ispirata a comporre per un breve tratto di strada di fronte al prorpio uscio, un tappeto di fiori ben ordinato che rendesse giusto onore al Santo in processione.Si tratta, quindi di un tappeto di petali di fiori l'intera strada creando disegni geometrici e figurativi con il solo utilizzo dei petali. E' un coro di idee e di colori armonico pur nelle sue discordanze, unitario nei suoi individualismi. Il risultato è davvero straordinario: il petalo-colore, che comunque rimane intatto nella sua dignità simbolico-naturalistica, conservando il suo stesso profumo, rende alla squillante campitura delle superfici una vita effimera, causa la sua durata, ma sicuramente irripetibile. Opere da capire, conoscere, studiare, ma particolarmente da vedere, ammirare, contemplare. Il periodo in cui si svolge la manifestazione in genere è la prima settimana di Agosto.
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Corteo storico
Corteo Storico: lo scopo di questa manifestazione è la riscoperta delle nostre origini e il recupero della memoria storica della nostra gente, perchè un popolo senza storia è senza futuro. Il corteo, riproducendo fedelmente le figure e i costumi dell'epoca, rievoca la peste del 1656, una vicenda storica sepolta per secoli sotto la coltre dell'oblio: da quella calamità Siano rimase esente per intercessione dei Santi Patroni: S.Rocco e S.Sebastiano. La rievocazione in costumi d'epoca è volta a valorizzare il patrimonio di tradizioni e di cultura della nostra terra anche in prospettiva di un rilancio turistico:un magico evento tra storia, cultura, spettacolo e sentimento. E' intenzione dell'Ente promuovere una "ricerca" per individuare le tappe storiche più significative che hanno caratterizzato la nostra cittadina.
La Pro Loco in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, la Provincia di Salerno, la Regione Campania, l'E.P.T. di Salerno ed operatori locali, intende proporre un corteo storico, incontri culturali e musicali nonché mostre per narrare le memorie e le gesta dei nostri antenati.
Il nostro fine, inoltre, è incoraggiare le future generazioni a continuare ad amare e conoscere la nostra terra cercando di mantenere in vita le tradizioni e la storia che ci legano al passato. Le manifestazioni sono previste nel periodo estivo.

Corteo storico

Cineforum: La rassegna cinematografica giunta alla 14^ edizione è un momento significativo per i giovani della nostra cittadina. La proiezione dei films rappresenta l'occasione per riflettere su tematiche attuali e sociali, realizzando un laboratorio di idee e progetti per meglio comprendere i valori e gli ideali che spesso vengono sopraffatti da devianze di ogni genere.Questo momento di aggregazione è un servizio che l'Ente offre ai giovani e alle famiglie per creare luoghi di ritrovo alternativi.
E' prevista la proiezione dei films per le Scuole del circondario quale momento formativo e culturale per le nuove generazioni.
E' obiettivo di questo Ente continuare questa iniziativa perché questo momento di aggregazione possa contribuire alla crescita culturale e sociale del nostro Paese.Il periodo in cui si svolge la rassegna in genere è dalla fine di novembre alla fine di Febbraio.

Festa dell'Ambiente:  La natura non smette mai di meravigliare qualsiasi sia la veste in cui la scopriamo.
Quando l'uomo sceglie di vivere in luoghi dove l'orizzonte gli è precluso dalle montagne, il messaggio è uno solo: ritorno alla natura per ripristinare gli antichi legami tra l'uomo e natura recisi dalla civiltà.
Sono questi gli obiettivi che l'Ente si propone di raggiungere con la giornata dell'ambiente.
La manifestazione che la Pro Loco intende organizzare in collaborazione con le Scuole, la Regione, la Provincia, il Comune, la Comunità Montana, il Corpo Forestale dello Stato, Legambiente e WWF, ha come finalità un maggiore controllo del territorio ed una adeguata tutela dell'ambiente, oltre che richiamare l'attenzione delle Istituzioni preposte al controllo del territorio. Nell'ambito di tale iniziativa è prevista anche una messa a dimora di alberi da parte degli alunni delle classi terminali delle Scuole Elementari e Medie. Piantare nuovi alberi significa infatti dare un contributo reale alla riduzione dell'effetto Serra ed alla difesa della Vita sul Pianeta, la Vita di tutti noi. Infine altri momenti previsti per richiamare l'attenzione su questo problema sono: raccolta differenziata, salvaguardia del verde cittadino, riciclaggio di carta, momenti formativi, convegni ecc. La data fissata per la manifestazione è il 21 novembre, giorno in cui Legambiente celebra la Festa dell'Albero
.
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire